Oramai mi conoscete bene, e sapete che parlo solo di quello che mi piace davvero (che poi magari a voi non piace, ma questi sono gusti), e non di quello di cui “si dovrebbe” parlare, o come minimo “fa figo parlare”!
      Anche Pitti Immagine 88, la manifestazione dedicata alla moda maschile che si tiene a Firenze due volte all’anno, ed alla quale ho avuto l’onore di prendere parte, l’ho affrontata con questo spirito: ho visitato solo gli stand che trattavano capi e accessori che rientravano nel mio stile e che a mio gusto erano davvero interessanti.
      Detto questo, ecco la mia Pitti88 selection, per darvi qualche consiglio “da capo a piedi”:
      1) DORIA 1905: i loro cappelli sono una conferma. Doria non delude mai! Il suo passaggio a Levante, i nuovi colori dei cappelli a tesa larga, i decori in pizzo, le coppole in patchwork nella versione estiva. Ho adorato tutto, e mi sono provata decine di cappelli! Il mio preferito? Un panama sui toni delicatissimi del nude, perfetto da sfoggiare con l’abbronzatura!


      2) IL BISONTE: pellami pregiati, nuove tinte (anche un super fucsia matchy matchy con le mie super color!), e un nuovo logo per celebrare i 45 anni della maison. Anche se nasce per l’uomo, questa linea rientra alla perfezione in quello che vale la pena rubare dall’armadio di lui!!

      3) SHAFT JEANS: vi avevo già parlato di questo brand (ricordate l’evento alla boutique Amedei?), e anche la nuova collezione è stata all’altezza delle aspettative. Ho adorato le nuove tecniche di lavorazione del jeans, che rendono i capi particolarissimi donando un insolito effetto vintage, ma anche le nuove tecniche di ricamo utilizzate per ingentilire i capi.

      4) ALBERTO GUARDIANI: bellissime le decorazioni etniche che ricordano i ricami tribali dei Masai, che impreziosiscono le sneakers, ma anche i contrasti di colore delle suole, le nuove tecniche di lavorazione dei pellami che li rendono estremamente morbidi e portabili.

      E voi, cosa avete preferito?

      Baci,
      Lucia

      SHARE