Ottobre, o meglio PINKTOBER, è il mese della prevenzione del cancro al seno, e Hard Rock Cafe Firenze, insieme con AIRC – Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, ha organizzato un incontro davvero molto interessante.

      pink-2

      Mercoledì 19 Ottobre, infatti, presso Hard Rock Cafe di Firenze, è stato ospite il Professor Luigi Lollini, Top Scientist AIRC, nonché Professore di Patologia Generale all’Università di bologna e Docente in Oncologia Molecolare e patologia Genetica. 

      Durante questo incontro ho avuto la possibilità di intervistare il Prof. Lollini e di fargli qualche domanda in materia di prevenzione!

      pink-3

      L’intervista

      Prof. Lollini: La ricerca sul cancro ha fatto dei progressi continui ma graduali, piccoli passi costanti che hanno portato alla percentuale dell’85% di donne che hanno avuto questa malattia e sono guarite. Per continuare questo percorso di crescita, l’impegno di AIRC nella ricerca continua.

      D: Come è cambiato oggi l’approccio medico e chirurgico verso questa malattia?

      R: L’approccio oggi è molto meno aggressivo, a cominciare dalla chirurgia.  La chirurgia moderna è sicuramente meno aggressiva e più mirata. La si associa alla radioterapia, ed anche questo trattamento viene contenuto nel tempo. Si è arrivati addirittura a praticare la radioterapia durante l’intervento, associando così terapia e chirurgia.  Anche gli stessi linfonodi ascellari, adesso non vengono tolti più tutti ma in alcuni casi si va ad agire solo sul linfonodo sentinella; questo porta molti benefici alla paziente.

      D: Qual è la percentuale di recidiva del tumore al seno?

      R: Dipende sicuramente dal tipo di tumore, ma possiamo comunque parlare di un 85% delle pazienti libere dalla malattia nei successivi 5 anni.

      pinktober

      D: Parliamo invece di prevenzione. Cosa possiamo fare noi ragazze per prevenire l’insorgere di questa malattia?

      R: Il cancro al seno dipende sia da fattori interni che esterni. Su quelli interni, come gli ormoni, possiamo agire solo limitatamente. Ma possiamo controllare quelli esogeni, ovvero esterni, come la nostra dieta. Un aumento di peso favorisce infatti l’insorgere della malattia, quindi consigliamo una dieta equilibrata ed attività fisica costante. Anche il consumo di alcol va limitato, così come l’assunzione di farmaci su base ormonale.

      D: La pillola anti-concezionale può considerarsi come uno dei fattori esogeni di rischio?

      R: La pillola cala il rischio di altri tumori, anche se per quanto riguarda il cancro al seno può aumentarne il rischio. La sua assunzione va quindi valutata caso per caso.

      D: Ogni quanto va eseguita la mammografia e a partire da che età?

      R: La mammografia va fatta ogni due anni a partire dai 45-50 anni di età, prima sarebbe solo inutile e dannoso per la paziente.

      pink

      D: Quali sono le innovazioni più recenti in fatto di diagnostica?

      R: Sicuramente la TOMOSINTESI, una mammografia TAC che permette di indagare anche un seno con tessuto molto denso.  Il futuro sarà anche una personalizzazione della mammografia e della prevenzione stessa.

      D: Come è organizzata AIRC e in cosa consiste la sua attività?

      R: AIRC è organizzata in comitati su base regionale, anche qua in Toscana. La principale attività di questi comitati è la raccolta fondi destinati alla ricerca,  con la vendita delle azalee per la Festa della Mamma, la vendita delle arance a Gennaio e dei cioccolatini a Novembre. Quest’anno verrà fatta inoltre anche un’asta di case vacanze,  in collaborazione con la Casa d’Aste Pandolfini. Tutti i fondi così raccolti verranno destinati alla ricerca sul cancro.

      pink-4

      Grazie ad Hard Rock Cafe per avermi dato la possibilità di partecipare a questo evento, e grazie al Prof. Lollini per la sua disponibilità.

      SHARE
      COMMENTS

      Che bella intervista… Devo andare a prenotare la visita, quest’anno devo ancora farla. Grazie del post.

      xoxo
      http://www.bellezzefelici.blogspot.com

      E’ molto importante parlare di queste tematiche importanti, brava e complimenti per la scelta!

      E’ un mese molto importante per noi donne e sono contenta che se ne parli sempre di più, perché capire come fare prevenzione è alla base di tutto!
      Ho trovato molto interessante la tua intervista al Prof. Lollini, ho imparato alcune cose che ancora non sapevo sulle nuove tecnologie!

      XOXO

      Cami

      Paillettes&Champagne