Come ricorderà chi mi segue sui miei canali social, qualche tempo fa sono stata a Torino per partecipare al Gran Ballo della Venaria Reale, e per l’occasione ho soggiornato in un hotel da sogno: Grand Hotel Sitea.

       

      Situato nel cuore della Torino risorgimentale, proprio alle spalle della centralissima Via Roma e di Piazza San Carlo, a pochi minuti da Piazza Castello, il Grand Hotel Sitea esprime il suo fascino nella discrezione e nella riservatezza.

      Gran Hotel Sitea

      Sorto nel primo Novecento ed improntato ad un‘ospitalità di tradizione, l‘hotel vanta una posizione ideale per chi desidera spostarsi a piedi fra le vie del centro, visitare il cuore della città o fare shopping.

      Le sue atmosfere, ricercate e curate in ogni dettaglio, lo eleggono punto di riferimento per l‘accoglienza di alto profilo mentre la cucina attenta ed esclusiva e il servizio curato, rendono il ristorante del Grand Hotel Sitea un‘apprezzata meta gourmet.
      L’hotel ha inoltre ottenuto il prestigioso riconoscimento di “Locale Storico d’Italia”.

      Le camere

      Gli spazi del Grand Hotel Sitea, teatro di mille avvicendamenti tra cronaca, storia e quotidianità, dagli anni ’30 ad oggi, rappresentano il simbolo della più raffinata ospitalità cittadina, un rifugio per personalità eccellenti, accolte nell’ovattata riservatezza delle sue stanze.

      Le 120 camere singole e doppie di cui 3 Junior Suite e una Classic Suite, tutte dotate dei massimi comfort, saranno il luogo ideale per il riposo a Torino dopo una giornata di lavoro o di visite.

      Le suite, allestite con mobili, stampe e tessuti di pregio si arricchiscono di dettagli preziosi presenti negli arredi così come nella biancheria e nelle decorazione.

      L’hotel dispone inoltre di uno spazio verde al centro della struttura, dove alloggiano le simpatiche  mascottes dell’albergo, delle fantastiche tartarughe di terra di cui il personale dell’hotel si prende quotidianamente cura.

      Il ristorante Carignano

      Il Ristorante Carignano, situato all’interno del Grand Hotel Sitea, si apre però alla città diventando non più solo il ristorante del’hotel, ma il ristorante di tutti.

      Nuovo nella carta, ma con radici profonde nel territorio, nuovo nel servizio e nell’allestimento dei tavoli. Un viaggio nel piacere, una proposta enogastronomica, ispirata alla rinomata cucina piemontese, ridisegnata attraverso i codici tradizionali del gusto.

      Fabrizio Tesse, classe 1978, Chef stellato Michelin, da vero artigiano della cucina vuole trasmettere sapori riconosciuti, che tutti noi abbiamo nella nostra memoria, partendo dalla selezione delle materie prime, proposte però in una nuova veste e diversi abbinamenti.Innovazione e tradizione, perché si innova, si recupera e si evolve una tradizione antica adattandola alle sfide, alle conquiste e alle esigenze dei nostri tempi.

      Il luogo perfetto in cui soggiornare per chi, come me, anche nella sua trasferta torinese ricerca charme e cura del dettaglio.

       

      SHARE
      COMMENTS